Sequestra coppia per non pagare debito

Sequestra e minaccia con un fucile, nella propria abitazione, una coppia di giovani per non pagare debito. Un cinquantatreenne, F.A., è stato arrestato e posto ai domiciliari, ad Amantea, dai carabinieri. La donna, che ha 28 anni, accompagnata dal fidanzato trentenne, si era recata nell'abitazione di F.A. per tentare di ottenere il compenso pattuito per una collaborazione lavorativa prestata nello scorso mese di settembre. L'uomo, dopo aver fatto entrare i due in casa, facendoli accomodare in salotto, si è allontanato tornando con un fucile a pompa, proferendo minacce e impedendo loro di lasciare l'abitazione. Solo un'improvvisa distrazione dell'uomo, forse causata dall'arrivo della moglie, ha permesso alla ventottenne di raggiungere la porta d'ingresso della casa e di darsi alla fuga. Successivamente F.A. ha lasciato andare anche il ragazzo. Nella casa dell'uomo sono stati trovati e sequestrati tre fucili, di cui due detenuti illegalmente, e un centinaio di munizioni.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Gazzetta del Sud - Online
  2. StrettoWeb
  3. Qui Cosenza
  4. Qui Cosenza
  5. Calabria WebOggi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cerzeto

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...